**DEMO**
Lentatese- Cantù 2-2
Modifica
inviato da Demo 21/04/2018 alle ore 19:04

Juniores regionale fb girone B

Lentatese 2-2 Cantù San Paolo (0-1;1-1;1-2;2-2)

Marcatori: 5’ Pasqualin (C), 11’ Boniardi (L), 23’st Pasqualin (C), 48’st Marazzi (L)

Ammonizioni: Jarju 12’ (L), Tagliabue 16’ (C), Ortolan 2’2t (L),Malacrida 6’st (C), La Gaetana 13’st (L), Barbato 17’st (L), Frangi 24’st (C), Monti 34’st (L)

Espulsioni: Frangi 48’st (C)

Arbitro: Rastellino di Seregno 5

Lentatese (4-3-3): Ortolan 7, Marangoni 5.5, Geminiani 5.5, Marazzi 6.5, Monti 5.5, La Gaetana 6, Barbato 6.5, Jarju 6.5 (18’st Mantica 6), Abbondi 6.5, Di Vita 5.5 (32’st Strinati sv), Boniardi 7.5

Cantù San Paolo (4-4-3): Gargano 6, Ghirardi 7.5, Tagliabue 6.5, Frangi 6.5, Collà 5.5, Salvadori 5.5, Malacrida 7 (39’st Cantaluppi Guglielmo sv), Maiorano 6, Cantaluppi Lorenzo 7, Colombo 5.5 (11’st Cappelletti 6), Pasqualin 7.5

ARTICOLO

Amarezza, soltranto amarezza. Questo è ciò che rimane a un Cantù che sfiora l’impresa a Lentate, ma viene beffato a pochi istanti dal triplice fischio. Si conclude 2-2 la sfida tra le prime della classe: quanto basta alla Lentatese per laurearsi campione. Che non è una partita qualunque lo si nota dai volti dei protagonisti, lo si respira nell’area. Poi, però, le squadre trasformano la tensione in energia e regalano spettacolo. Il Cantù ha gridato battaglia fin dal primo istante, con un pressing asfissiante e i reparti molto vicini tra loro. Pronti, via è subito vantaggio canturino. Palla recuperata velocemente, filtrante di Cantaluppi per Malacrida, che viene travolto in area da Monti: rigore netto. Dagli undici metri Pasqualin senza timore piazza la palla all’angolino e porta avanti i suoi. La risposta della capolista è praticamente immediata: all’ 11’ Marangoni crossa per Boniardi, che con una splendida girata al volo sigla l’1-1. Il gol della formazione di casa non cambia il copione della partita: il Cantù prova a costruire e la Lentatese tenta di colpire in contropiede. Se il primo tempo è povero di occasioni, la ripresa è da cardiopalma. Dopo 5 minuti Ortolan para un rigore a Pasqualin. Il Cantù non si scoraggia e continua ad attaccare a testa bassa, costringendo la Lentatese a rifugiarsi nella propria area. Al 23’ Cantaluppi spizzica per Pasqualin, che controlla (forse con un braccio) e riporta avanti i suoi. I padroni di casa incassano il colpo e faticano a reagire, ma quando la festa sembra rimandata arriva il colpo di scena: Boniardi cerca un contatto e si lascia cadere (abbondantemente fuori area), ma l’arbitro concede il penalty. Marazzi è freddo e segna il gol che spedisce la Lentatese in paradiso. A fine gara lo sconsolato Pili (tecnico del Cantù) commenta: <<Abbiamo disputato la partita perfetta, peccato per qualche punto perso per strada>>. Entusiasta, come ovvio che sia, invece, Valente (tecnico della Lentatese): << il Cantù oggi è stato superiore, ma il primo posto è meritato>>.  

PAGELLE

Lentatese (4-3-3)

Ortolan 7 Para un rigore e non sbaglia davvero nulla.

Marangoni 5.5 Soffre il dribbling di Pasqualin. Sempre saltato.

Geminiani 5.5 Gioca con il freno a mano tirato. Vittima, probabilmente, della tensione.

Marazzi 6.5 Annulla Colombo e sigla il gol dell’apoteosi.

Monti 5.5 Molto ingenuo sul primo fallo da rigore.

La Gaetana 6 Bravo nel leggere in anticipo le fasi di gioco.

Barbato 6.5 Dà vita a un duello scintillante con Ghirardi.

Jarju 6.5 Centrocampista di sostanza con buoni mezzi tecnici.  (18’st Mantica 6).

Abbondi 6.5 Fisicità, tecnica, corsa, visione di gioco. Fa reparto da solo.

Di Vita 5.5 Quasi sempre fuori dal gioco. Le poche volte che ha palla si limita al “compitino” (32’st Strinati sv).

Boniardi 7.5 Semplicemente immarcabile. Un gol e un rigore procurato: uomo partita.

All.Valente 8 La prestazione non è superba, ma la sua squadra ha dominato il campionato per tutta la stagione.

 

Cantù (4-4-2)

Gargano 6 Non ha colpe sui gol subiti.

Ghirardi 7.5 Una partita mostruosa. Perfetto nelle diagonali difensive, incontenibile in fase offensiva.

Tagliabue 6.5 Molto bravo in copertura.

Frangi 6.5 Inizio complicato, poi domina il centrocampo.

Collà 5.5 Perde Boniardi in area sul primo gol. Errore grave.

Salvadori 5.5 Quando è pressato va in confusione.

Malacrida 7 Imprendibile quando taglia alle spalle della difesa. (39’st Cantaluppi Guglielmo sv).

Maiorano 6 Scudo davanti alla difesa. Il capitano non tradisce nella partita più importante.

Cantaluppi Lorenzo 7 Con la sua grinta trascina la squadra oltre i suoi limiti.

Colombo 5.5 Soffre la marcatura a uomo di Marazzi, che non gli concede un millimetro.  (11’st Cappelletti 6).

Pasqualin 7.5 Spacca la partita. Allunghi, strappi, dribbling e due gol.

All.Pili 7.5 Prepara la partita alla perfezione e sfiora l’impresa sul campo della capolista. Chapeau.