**DEMO**
TO-046-1
Giovanissimi Provinciali Girone A Novese-Arquatese
Modifica
inviato da Demo 29/04/2018 alle ore 19:21

Novese-Arquatese 1-4

RETI: 25’ e 5’ st De Vito (A), 28’ Cicciarello (N), 4’ st Tosonotti (A), 16’ st rig. Scolaro (A).

NOVESE (4-4-2): Caravaggio 5.5, Carlevaro 6, Raviolo 6, Biscotti 6 (11’ st Rossi sv), Silvestru 5.5 (16’ st Apicella sv), Pasetto 6, Andrade 5 (35’ Gregorace 6), Cicciarello 6, Sais 6, Piraneo 6.5, Frattoni 6. A disp. Zanaga, Biscegli, Corsaletti. All. Liberati 6.

ARQUATESE (4-4-2): Poloni 6, Daglio 6 (27’ st Avvenente sv), Picollo 6, Scolaro 6.5, Caviglia 6, Bailo 6, Tosonotti 7 (17’ st Divano sv), Magnani 6.5, De Vito 7.5, Torrielli 6 (35’ Briata 6.5), Allegrotti 6 (37’ st Gardella sv). A disp. Traverso, Montaldo, Cartesegna. All. Poggio 7.

 

ARBITRO: Purghel di Alessandria 6.

AMMONITI: 23’ Silvestru (N).

 

LA PARTITA:

Vittoria straripante per l’Arquatese Valli Borbera, che supera in trasferta la Novese con un netto 1-4. I ragazzi di Poggio sono usciti dopo il pareggio raggiunto dai padroni di casa, e dall’1-1 hanno cominciato a macinare e a creare occasioni, soprattutto nella seconda metà di gara. Per la Novese invece, dopo il cambio in panchina, c’è il rammarico di aver giocato bene un tempo, laddove non sono mancate opportunità di metter sotto gli avversari; ma il calo fisico e tattico del secondo tempo è parso un limite pagato a caro prezzo. 

Il primo episodio da annotare arriva al 9’, e preannuncia in qualche modo la girandola dei gol, quando Allegrotti dal limite dell’area colpisce il palo con un rasoterra alla destra del portiere. Al 25’ arriva infatti il vantaggio Arquatese: dopo un break offensivo De Vito mette dentro da dentro l’area piccola. Il pareggio arriva subito, e al 28’ da corner, Piraneo svetta più in alto di tutti, Poloni devia corto e Cicciarello è lesto a cogliere la respinta e a segnare da due passi. 

L’Arquatese torna dagli spogliatoi agguerrita, e al 4’ torna in vantaggio con Tosonotti, bravo a chiudere un’azione manovrata con un diagonale teso alla destra del portiere. Tempo di rimettere palla al centro e al 5’ ecco il terzo gol, ancora con De Vito, che sfrutta al meglio un’uscita sulla tre quarti di Caravaggio e con un tocco da fuori area supera il portiere. Al 16’ capitan Scolaro cala il poker su rigore fischiato per fallo di mano in area. 

 

PAGELLE:

NOVESE

Caravaggio 5.5 Giornata sfortunata, qualcosina da rivedere.

Carlevaro 6 Qualche sbavatura nelle chiusure, nel complesso sufficiente.

Raviolo 6 Ordinato, ma non spinge molto.

Biscotti 6 Essenziale ed efficace.

Silvestru 5.5 Robusto, a volte la fisicità lo porta a fare qualche fallo di troppo.

Pasetto 6 Spazza l’area con lanci lunghi ed evita il pressing avversario.

Andrade 5 Tocca pochi palloni e spesso appare spaesato. 35’ Gregorace 6 Apporto di sostanza nel secondo tempo.

Cicciarello 6 Interdizione e qualche buona ripartenza.

Sais 6 Buon passo e dribbling nello stretto.

Piraneo 6.5 Il migliore dei suoi, tecnica e mestiere. A volte eccede in virtuosismi. 

Frattoni 6 Si sacrifica molto fino a centrocampo. 

All. Liberati 6 Nonostante il cambio alla guida, una buona prestazione nel complesso, peccato solo che i suoi durino un tempo. 

 

ARQUATESE

Poloni 6 Reattivo e bravo tra i pali. 

Daglio 6 Bravo a coprire tutti gli spazi. 

Picollo 6 Spinge molto e torna a coprire. 

Scolaro 6.5 Autorevole, ostico da passare.

Caviglia 6 Chiusure sempre puntuali e pulite. 

Bailo 6 Buoni i meccanismi difensivi col resto del reparto. 

Tosonotti 7 Corsa, grinta e gol ciliegina sulla torta. 

Magnani 6.5 Ottima interdizione, benino l’impostazione.  

De Vito 7.5 Realizza una doppietta spaccapartita. 

Torrielli 6 Sfrutta al meglio ogni palla giocata. 35’ Briata 6.5 Pimpante, entra subito in partita e da un buon contributo.   

Allegrotti 6 Sempre molto mobile e partecipe alla manovra offensiva. 

All. Poggio 7 Vittoria meritata e prestazione convincente, il gruppo può puntare in alto.  

 

All. Poggio (Arquatese): “Soddisfatto dei ragazzi: sono qui da poco, ma ho trovato un gran gruppo e se continuano a lavorare così possono togliersi qualche bella soddisfazione”.