**DEMO**
Da Lilliput a KOBANE
Il viaggio, tema centrale di tanta letteratura, è lo spunto di questi quattro titoli, classici e moderni, che vale davvero la pena leggere
Modifica
I VIAGGI DI GULLIVER
Jonathan Swift, 1726
Gulliver è un medico che attraverso varie peripezie in mare sbarca su diverse isole e viene a contatto con nuove popolazioni molto diverse dal mondo a cui è abituato. L’intento originario dell’autore era quello di criticare il governo e la società del suo tempo, ma questo libro può essere letto anche in chiave moderna. Possiamo infatti paragonare le differenze e le incomprensioni di Gulliver nei confronti dei popoli con cui viene a contatto con il rapporto tra invasori e invasi. Nella storia troviamo innumerevoli esempi di invasioni, a partire dai Conquistadores spagnoli nell’America latina, a Hitler in molti Paesi europei, fino al dominio dei Paesi sviluppati su quelli in via di sviluppo: un potere meno evidente ma più devastante.
SE UNA NOTTE D’INVERNO UN VIAGGIATORE
Italo Calvino, 1979
Il titolo del romanzo rimane sospeso e anticipa la struttura dell’opera: la storia della cornice si alterna a brevi storie con personaggi diversi. Come il Lettore della cornice deve interrompere la lettura del libro, così le storie che si alternano restano in sospeso nel bel mezzo del loro svolgimento. Sullo sfondo di viaggi alla ricerca del libro completo, Lettore e Lettrice si innamorano. Calvino affascina il lettore che vuole proseguire la lettura malgrado le peripezie del libro stesso. Si può così riscoprire la passione per la lettura e affiancarla ad un duplice viaggio: quello dei propri interessi e quello in giro per il mondo. Questo libro è un invito alla cultura, che si tratti di una nuova meta turistica da scoprire o un nuovo testo da leggere.
VAI E VIVRAI
Radu Mihaileanu, Alain Dugrand, 2005
In un campo profughi una donna etiope affida il figlio cristiano ad una mamma ebrea che ha appena perso suo figlio, in modo da offrigli un futuro migliore in Israele. Questa la vicenda al centro di
Vai e vivrai
, il libro che racconta la storia vera di un ragazzo che attraverso mille difficoltà riuscirà a ritornare alle sue origini e a ritrovare sua madre. A fare da sfondo i falasha, gli ebrei neri vessati dalla fame e dalla violenza come altri popoli che abitano tra Etiopia e Sudan. Negli anni Ottanta i falasha sono diventati oggetto della cosiddetta “?operazione Mosè” che, grazie al duplice intervento di Israele e Stati Uniti, li ha voluti ricondurre in Terra Santa. In questo periodo particolare periodo storico,
Vai e vivrai
offre molteplici spunti di riflessione.
KOBANE CALLING
Zerocalcare, 2016
In questo fumetto Zerocalcare stranamente non tratta di plumcake, ma racconta dei suoi due viaggi tra Siria, Iraq e Turchia.
Kobane Calling
ci avvicina al mondo dei Curdi e alla loro resistenza all’Is, denunciando con il suo tratto ironico e tagliente l’assenteismo dei governi mondiali in questa guerra logorante, così come il disinteresse della maggior parte dei media. Non mancano ovviamente scene divertenti ad alleggerire quest’atmosfera, come d’altronde ci si aspetta da Zerocalcare. Dopo i folgoranti successi dei precedenti fumetti come
L’elenco telefonico degli accolli, Kobane Calling
segna una svolta nella carriera di colui che, fino a poco tempo fa, era definito “artista disimpegnato”.