**DEMO**
Presentazione squadre Bovisio Masciago
Giornale di Seregno
Modifica
inviato da Demo 22/09/2018 alle ore 22:59

Grandi aspettative e positività per l'anno a venire: questa era l'atmosfera che si respirava al centro sportivo Giorgetti di Bovisio Masciago. Sabato sera ragazzi, dirigenti e genitori si sono trovati al campo per l'annuale presentazione delle squadre per il campionato che deve iniziare. Questa serata di gioia e divertimento è ormai diventata una tradizione per la società, sono ormai molti anni che viene effettuata. La presentazione è stata fatta proprio sul campo di gioco a 11, dove i ragazzi della squadra erano divisi per le varie categorie, dai più piccoli ai più grandi. Sugli spalti erano riuniti genitori e tifosi, occupando quasi tutti i posti della tribuna. Il tutto è iniziato con l'inno d'Italia per animare fin da subito la serata, seguito da fuochi d'artificio e il nome della società riprodotto da una scritta infuocata. Il dirigente Alessandro Verdicchio presentava la serata e tutte le squadre ai propri tifosi, dai primi calci fino alla prima squadra, chiamando nome per nome tutti i giocatori e dirigenti. Tantissime le squadre che ha presentato la società: ben 11, con i più piccoli che sono del 2011. Grande entusiasmo per la prima squadra allenata dal mister Tomasoni, soprattutto in virtù dei risultati ottenuti nelle prime due giornate, con la squadra ancora imbattuta. "Siamo molto contenti per i tanti ragazzi che si sono iscritti quest'anno. Abbiamo ricevuto molte adesioni da più piccoli, e siamo felici perché questi ragazzi posso rappresentare il futuro della società" ha commentato la vicepresidente Angelita Perretta. Il tutto si è concluso citando Ligabue: " Non saremo delle star ma siam noi, con questi giorni fatte di ore andate per un weekend e un futuro che non c'è, non si può perdere per cui giochiamoci, certe luci non puoi spegnerle". Si spengono le luci del campo, fuochi d'artificio e cori per la squadra. Se questo è l'entusiasmo per la nuova stagione, i risultati positivi non potranno di certo mancare.

Foto