**DEMO**
MI-053-1 Orione-Lombardia Uno 1-1
Modifica
inviato da Demo 04/02/2018 alle ore 11:06

La prima partita giocata a 11 è sempre un banco di prova importante per gli aspiranti calciatori e Orione e Lombardia Uno non hanno deluso le aspettative; al contrario quella che è venuta fuori è stata una partita combattuta e ben giocata. I rossoneri meritavano probabilmente qualcosa di più del pareggio, ma hanno dovuto fare i conti con l’insuperabile Gheorghita, che oggi ha omaggiato il numero 12, voluto orgogliosamente sulle spalle, con parate degne del miglior Julio Cesar.

La Lombardia Uno prende subito confidenza con il campo più grande e spinge forte, costringendo l’Orione sulla difensiva, ma non riuscendo a produrre palle-gol nitide. Al 16’ l’Orione passa in vantaggio con un grandissimo gol del capitano Di Carlo che, dentro l’area, dribbla due avversari prima di colpire a rete. La gioia dura un battito d’ali perché sull’azione successiva Remondi insaccca di testa su corner dalla destra. 1-1.  A fine della prima frazione il pari sta stretto ai rossoneri, ma il meglio deve ancora venire.

Il secondo tempo si apre con una palla-gol clamorosamente sciupata da Copani, che a tu per tu col portiere calcia fuori. Il gol per Copani sarebbe stato il coronamento di una partita superbe, fatta di lotta e sponde per i compagni. L’Orione vacilla, ma è tenuta a galla dai grandi interventi di Gheorghita, che si dimostra sicuro tra i pali e anche in uscita, e dall’ottima difesa di Alessandra e Posarelli. I rossoneri meriterebbero il vantaggio ma quando mancano 20 minuti alla fine il risultato è ancora in bilico. Nell’ultima frazione i padroni di casa, dopo aver sofferto per quasi tutta la partita, sembrano avere una marcia in più. La Lombardia Uno si è presentata infatti con solo due cambi, tra cui un portiere, mentre i bianchi dell’Orione possono contare su una panchina di sei elementi. La loro maggior freschezza fa sì che le occasioni migliori nel terzo tempo siano per l’Orione, ma i tentativi di Di Carlo impattano su Zarinelli. Il gol del 2-1 sarebbe anche arrivato, ma la zampata vincente di Tedeschi viene resa vana dall’intervento dell’arbitro che annulla per fuorigioco.

Le due squadre si sono dimostrate, come era prevedibile, ancora acerbe per il gioco a 11, ma la strada imboccata è quella giusta.  Gli automatismi e la confidenza con il fuorigioco verrà, da quello che si è visto sul campo, sicuramente col tempo poiché la materia prima che i due allenatori si trovano a maneggiare è di ottima qualità.

Orione-Lombardia Uno 1-1

RETI (1-1, 0-0, 0-0): 16’ Di Carlo (O), 18’ Remondi (L)

ORIONE: Gheorghita 8, Alessandra 7.5, Mastropierro 6.5, Zappacosta 6.5, De Fanis 6.5, Cohen 6, Abbiati 6, Brunialti 6.5, Di Carlo 8, Robustelli 6.5, Corno 6, Diallo 6, Posarelli 7, Rugolo 6, Tavakoli 6.5, Tedeschi 6.5, Trianni 6.5. All. Dalla Sega 7

LOMBARDIA UNO: Zarinelli 6.5, Trombacco 6, Negri 7, Pelenghi 6.5, Remondi 7.5, Pelosi 6.5, Procopio 7, Ripamonti 6.5, Copani 6.5, Bonato 6.5, Esposito 6, Daja 6.5, Ravo 6. All. Lorusso 6.5