**DEMO**
Tripletta di Palumbo è il Lesna vola in alto!
Modifica
inviato da Demo 24/02/2018 alle ore 22:06

LESNA GOLD – CASELETTE  5 - 2

 

 

RETI (1-0,1-1,3-1;4-1,4-2,5-2): 12’ Palumbo (L), 21’ Bertoncello (C), 35’ Palumbo (L), 40’ Palumbo (L); 6’ st Pontremoli (L), 17’ st aut. Bruno (C), 46’ st Matusse (L).

 

LESNA GOLD (3:4:3): Sciarretta 6, Napoli 6, D’ Avolio 6, Napoli S. 6 ( 36’ st Surace sv), Bruno 5.5, Spicuglia 6.5, Grancini 7, Salemme 6 (1’ st Moles 6.5), Palumbo 7.5 (15’ st Matusse 6.5), Mezzano 7 (1’ st Pontremoli 6.5), Rizzo 7( 25’ st Verri 6)

A disp. Di Parigi, Pignalosa. All. Bar 7

 

CASELETTE (3:4:3): Schettino 7, Schena 6, Cena 6 (36’ st Sollazzo sv), Bardo 6, Rega 6 (15’ st Polichetti 6), Rovej 6, Cassetta 6 (1’ st Limone 6), Dal Cerè 6, Valeriani 6.5, Bertoncello 7, Burgio 6.5.

A disp. Marcon, Candussio, Guerra. All. Pirinei 7

 

 

Arbitro:  Colosi di Collegno 6.

 

Ammoniti:  Rega (C), Burgio (C), Bruno (L), Napoli (L), Cena (C), Bardo (C), Verri (L), Polichetti (C).

 

Espulsi: 44’ st Verri (L), 45’ st Burgio (C).

 

 

 

LESNA GOLD

 

Sciarretta 6 Lavora con diligenza.

Napoli 6 Difesa a catenaccio

D’ Avolio 6 Difende e porta palla: positivo.

Napoli S. 6 Buoni inserimenti.

36’ st Surace sv

Bruno 5.5 In ritardo segna autorete.

Spicuglia 6.5 Si spende molto per i compagni.

Grancini 7 Corsa e carattere.

Salemme 6 Ottimi scambi tra i compagni.

1’ st Moles 6.5 Giropalla e dinamicità.

Palumbo 7.5 Segna e fa assist, il migliore.

15’ st Matusse 6.5 Ingresso di carattere.

Mezzano 7 Ottimi tiri individuali.

1’ st Pontremoli 6.5 Corsa e tanta grinta.

Rizzo 7 Collaborativo su ogni ripartenza.

25’ st Verri 6 Spinge sempre in avanti.

 

All. Bar 7 Mira in alto: Carattere e determinazione alla squadra.

 

 

 

 

CASELETTE

 

Schettino 7 Impotente sulle reti, ma ne salva altrettanti!

Schena 6 Ottime chiusure, non tutte.

Cena 6 Buon tempo, calo nella ripresa.

36’ st Sollazzo sv

Bardo 6 Dietro: fa come meglio riesce.

Rega 6 Efficace.

15’ st Polichetti 6

Rovej 6 Corre ma non basta.

Cassetta 6 Fa molto movimento ma non è preciso.

1’ st Limone 6 Meglio del compagno.

Dal Cerè 6 Velocista ma, sotto tono,

Valeriani 6.5 Dinamico e concreto.

Bertoncello 7 Affonda bene e segna, molto carattere.

Burgio 6.5 Bravo però doveva e poteva osare di più.

 

All.  Pirinei 7 Di più non poteva fare: squadra giovane.

 

 

Comba Paolo

Torino (TO)

Scontro al vertice tra il Lesna Gold ed il Caselette. Gara avvincente fin dal fischio d’ inizio con palle veloci e passaggi precisi del Lesna che vuole dettare da subito il ritmo di gioco. Al 12’ su calcio piazzato di Bruno irrompe in area piccola Palumbo che porta in vantaggio i padroni di casa. Il Caselette non resta a guardare e pareggia le sorti appena dopo dieci minuti con Bertoncello su azione in solitaria da destra complice la difesa assente. I ragazzi di mister Bar premono sull’accelleratore e si riportano in vantaggio con una stupenda rete grazie al solito Palumbo in area piccola. Sul finale del primo tempo trova la tripletta della serata ancora Palumbo dopo un batti e ribatti alla porta avversaria. Primo tempo che si chiude in netta supremazia del Lesna ma con un buon gioco degli ospiti per niente rassegnati. Nella ripresa la grinta e la voglia di vincere dei bianconeri è sempre caratterizzata da azioni veloci in contropiede e triangoli molto precisi. Gli ospiti si avvalgono di lanci lunghi e ottime parate di Schettino. Al 14’ il neo entrato Pontremoli insacca in rete un gol imparabile, dopo la triangolazione di Grancini e Rizzo. Alla mezzora su rilancio lungo di Schettino, il difensore del Lesna, tocca di testa spiazzando il suo portiere: autorete!. I nero-verdi ci credono ancora e nascono buone azioni tra Valeriani e Bertoncello, ma poco efficaci nelle finalizzazioni in porta. Nei minuti di recupero, su un calcio di punizione dal limite area, è Matusse a chiudere definitivamente la gara sul 5 a 2 che porta i padroni di casa sempre più vicino alla capolista. Soddisfazione del tecnico Bar a fine gara che elogia i suoi ragazzi a non mollare ed a mettere sempre questa grinta in ogni partita. Mister Pirinei esce affrancato ma cosciente che la sua squadra giovane, e di primo approccio alla categoria, quest’ oggi di più non poteva fare: peccato!

Allegati
Foto